Rock Contest 2016- Dicono di noi…

 

Rock Contest 2016

bannercontest2016

Sabato 10 dicembre serata sold-out all’Auditorium Flog per la finale del Rock Contest 2016, coronata dal live di Francesco Motta (vincitore Premio Tenco 2016).

15439710_1023594991085773_5976407621447391971_n

15541466_1023575134421092_1360370216799372759_n

Partenza “soft” alle 22, con l’esibizione degli Handlogic, progetto nato a Firenze nel 2016 da un trio di appena ventenni accompagnati da una rodata sezione ritmica e (a sorpresa) da una sezione fiati, che sviluppa un sound di matrice elettronica che rimanda alla scena alternativa britannica e a quella r&b e neo soul contemporanea.

Ad esibirsi per secondi, i Plateaux da Milano, dediti ad una personale visione della Musica Cosmica americana, tra folk-rock, country e psichedelia, melodie pop e testi in inglese.

15492225_1023581334420472_7396529125074437114_n

Ad accontentare invece gli amanti del rock alternativo più graffiante, terzi sul palco, i giovanissimi Ros, da Siena, distintisi per il forte entusiasmo e per l’immediatezza della proposta.

15492550_1023582414420364_74620538629277815_n

A metà serata è stato il turno dei I Light Whales,

15327489_1023578214420784_1594313803726238797_n

una band formata nel 2016 da quattro musicisti trentini provenienti da diverse esperienze pregresse. Elettronica, pop e folk centrifugati in un originale mix in inglese. Alle 23, davanti ad un auditorium già gremito, sono saliti sul palco gli  Handshake; gruppo di appena ventenni, spigliati, melodici amanti di distorsioni e riff psichedelici.

handshake-11

A concludere le esibizioni del Rock Contest, The Manitoba, progetto nato due anni fa, da Filippo Santini e Giorgia Rossi Monti, accompagnati sul palco (ed alla produzione) da Samuele Cangi.

Propongono un sound caratterizzato da un’elettronica ponderata, inserti essenziali di chitarra per un ibrido di dream-pop, melodia italiana e rock britannico.

15267640_1023579204420685_4363919071192957787_n

Alberto Ferrari dei Verdena (Presidente di Giuria), Giulio Favero (Il Teatro Degli Orrori), Lorenzo Urciullo (Colapesce), Iacopo Incani (iosonosuncane) e Max Collini, assieme ad mumerosissimo team di professionisti ed ai voti del pubblico hanno decretato gli Handlogic, come vincitori assoluti di questa XXVIII edizione del Rock Contest, seguiti da The Manitoba ed Handshake.

15541387_1023601054418500_2921740953923745824_n

 

Una 28esima edizione estremamente variegata dunque, e con una qualità della proposta decisamente alta, a testimonianza di una scena musicale italiana in ottimo stato di salute.

A Giorgio Mannuci è stato assegnato il Premio Ernesto De Pascale per la miglior canzone con testo in Italiano.

giorgio mannucci

Come è ovvio l’eco dell’evento è stato fortissimo sui social network già nelle primissime ore, e tantissime sono state le testate che hanno pubblicato report della serata, servizi fotografici o speciali video.

hhhh

Dal Facebook dei The Manitoba

Di seguito una veloce carrellata di articoli già pubblicati dopo la serata finale del Rock Contest 2016:

Repubblica.it parla del Rock Contest+ video

mescalina.it Racconta la performance degli Handlogic

Il podio del 28° Rock Contes descritto da Musictrack.com

Disco della settimana su Rockit

055firenze.it pubblica un articolo sulla vittoria egli Handlogic

Jamesession20.com in un breve articolo sulla finale

Theparallelvision.com propone uno spaccato ella finale con approfondimenti biografici sulle band finaliste+ file multimediali da poter ascoltare

Pratosfera.com propone alcune osservzioni sulla nuova scena musicale indipendente

Il Corriere fiorentino racconta il Rock Contest con un video

manitobart

Il Rock Contest negli anni è stato il palco che ha fatto da trampolino di lancio per gruppi come Roy Paci, Offlaga disco Pax e molti altri, non fa eccezione questa 28esima edizione che conferma la validità della formula: gli Handlogic hanno già ricevuto l’offerta della casa discografica Picicca (Brunori sas, Verdiana Raw) e gli altri due vincitori, a pochi giorni dalla vittoria, hanno già ricevuto proposte da alcune label disposte a produrre e promuovere la loro musica, i giurati hanno manifestato interesse per i gruppi scambiando i rispettivi contatti, tutti i media parlano (e continueranno a parlare) dei gruppi in gara. Seguite queste pagine per i prossimi sviluppi.

In primavera i dettagli per la nuova edizione!